HOME     CONTATTI     REGISTRATI  
    LUNEDI' 15 OTTOBRE 2018
INCARICHI RICOPERTI

Incarichi Ricoperti

Dal 1995 al 2000 ha guidato il Coordinamento Nazionale dei Docenti Precari delle scuole statali e non statali e ha contribuito, in maniera determinante, alla approvazione della legge sui corsi abilitanti, che ha portato all’assunzione, nei primi due mesi del Governo Berlusconi, di 60.000 insegnanti nelle scuole statali.

In provincia di Siracusa hanno partecipato ai corsi previsti dalla legge circa 3000 docenti di cui oltre 500 sono stati già assunti e gli altri risultano
nella graduatoria per i quali la stessa legge ne prevederà lo scivolamento per la copertura del 50% dei posti che si renderanno disponibili.

Dal 2002 ha ricoperto l’incarico di Assessore alle Politiche Scolastiche ed Educative, all'Edilizia Scolastica, alla Protezione Civile e alla Ricostruzione post-sisma nel Comune di Siracusa... LEGGI TUTTO

ALCUNI RISULTATI

Alcuni Risultati

Da Deputato Regionale nella XV Legislatura

  • 34 Disegni di legge
  • 27 Interrogazioni Parlamentari
  • 2 Interpellanze
  • 22 Mozioni
  • 17 Ordini del giorno

Da Assessore al Comune di Siracusa

  • 17 nuove scuole
  • 31 edifici dismessi su 37 in affitto, con un risparmio di un milione e mezzo di euro di affitto l'anno
  • 30 scuole su 31 messe a norma
  • 30 milioni di euro investiti di cui oltre 10 milioni di euro attingendo a finanziamenti regionali e statali
  • 4 le nuove scuole ancora in costruzione
EDILIZIA SCOLASTICA

Edilizia Scolastica

Dal 2003 ad oggi sono stati dismessi 31 edifici in affittto destinati, in prevalenza, ad attività scolastiche con un risparmio, per i cittadini, di diversi milioni di euro all'anno.

E' stato così possibile realizzare nuove scuole, mettere in sicurezza altre strutture scolastiche e recuperare spazi e locali per altre importanti attività comunali:

  • Scuola dell'Infanzia - Via delle Gardenie - Cassibile
  • Scuola dell'Infanzia - Via delle Petunie - Cassibile
  • Palestra - Via Siracusa, 50 - Belvedere
  • Scuola Media "Galilei" - Via Pio X - Belvedere
  • Scuola Media "Galilei" - Via Ippolito Nievo - Belvedere
  • Scuola Primaria - Via Monte Carega - Epipoli
  • Scuola dell'Infanzia - Via Stromboli - Epipoli

PROTEZIONE CIVILE

Protezione Civile

Per la prima volta la città di Siracusa si è dotata di un piano di emergenza che consentirà di affronatre, in modo razioanle ed efficace, tutte le calamità.

Particolare attenzione è stata rivolta alle associazioni di volontariato, valorizzando capacità e competenze, esaltando sinergie e cooperazione

  • Piano d'emergenza di Protezione Civile
  • Alluvioni 2003-2005, gestione dell'emergenza e assistenza alla popolazione
  • Gestione incendi boschivi
  • Eurosot, esercitazione a livello nazionale
  • Extracomunitari, soccorso e accoglienza
  • Ambulanza per servizio di primo soccorso Solarino
  • Realizzata la prima via di fuga dal centro cittadino di Belvedere
RICOSTRUZIONE

Ricostruzione

La legga 433 del 1991 ha finanziato il consolidamento ed il restauro di monumenti ed edifici di proprietà pubblica di rilevante valore artistico-culturale e la realizzazione di importanti opere di protezione civile.

E' stato recuperato, così, uno straordinario patrimonio per il quale, ora, occorre deinire un modello di gestione efficace e moderno. Cospicui, inoltre, i finanziamenti a fondo perduto per i privati.

  • Teatro Comunale
  • Chiesa di San Francesco di Paola ed ex convento dei Minimi
  • Liceo Classico Gargalo
  • Area attendamenti e container
  • Case popolari, via Antonello Da Messina
temp-thumb
temp-thumb
temp-thumb
temp-thumb
temp-thumb
COMUNICATI STAMPA

VINCIULLO: Insufficienti e in ritardo le risorse previste per l’ASACOM. Ancora una volta, evidenti disparità di trattamento nei confronti della provincia di Siracusa. [11 Oct 18 09:48]
Siracusa, 11 ottobre 2018: È stato pubblicato, in data 8 ottobre, il Decreto con il quale l’Assessorato regionale della Famiglia, in applicazione dell’art. 6 della L.R. 24 del 5/12/2016 “Funzioni di assistenza agli alunni disabili delegati alle Città Metropolitane ed ai Liberi Consorzi comunali”, ha impegnato le somme destinate alle varie Città Metropolitane e alle ex Province per il periodo scolastico settembre/dicembre 2018. Lo comunica Vincenzo Vinciullo.
La somma che viene assegnata agli Enti Locali, anziché essere al 100%, è stata decurtata del 52% in quanto sono state impegnate solo il 48,1866% delle somme necessarie per far partire le attività di “assistenza agli alunni con disabilità fisiche o sensoriali con particolare riguardo ai servizi di trasporto, di convitto e semi convitto si servizi relativi agli ambiti igienico – personale, comunicazione extra scolastica, attività extra scolastica integrativa e autonoma e comunicazione, per l’anno scolastico 2018/2019”.
Come è a tutti noto, ha proseguito Vinciullo, l’art. 6 della Legge Regionale 5/12/2016, n.24, di cui sono stato relatore, ha previsto che, per gli Esercizi Finanziari 2017 e 2018, fossero stanziati 19.150 migliaia di euro annui e che queste somme venissero assegnate in maniera equa fra tutte le province, senza disparità di trattamento fra gli studenti e le studentesse delle varie province e prevedendo gli stessi standard in tutte le nove province siciliane.
Dall’esame delle tabelle, invece, emerge che comunità più piccole della nostra, come Ragusa, hanno avuto assegnata una somma quasi doppia rispetto a quella di Siracusa (Ragusa 546.561.59 euro – Siracusa 337.305,92 euro).
Trapani, con una popolazione di poco superiore, ha avuta assegnata una somma quasi tripla (Trapani 826.074,90 euro – Siracusa 337.305,92 euro).
Ancora più scandalosa, ha continuato Vinciullo, è la situazione di Caltanissetta, che prende quasi quanto Siracusa (Caltanissetta 297.355,06 euro – Siracusa 337.305,92 euro), e Messina, che non è certamente così lontana come popolazione da Siracusa, prende quasi 5 volte (Messina 1.518.770,60 euro – Siracusa 337.305,92 euro).
Ora, la Legge Regionale di cui sono stato, ripeto, relatore non prevedeva che le province presentassero il fabbisogno e sommando questi fabbisogni si stabilisse un rapporto percentuale di assegnazione delle risorse, ma nel corso delle lunghissime discussioni in Commissione Bilancio, tramutate poi in legge, si erano stabiliti degli standard e per cui se per un ragazzo l’assistenza costava a Palermo 2 mila l’anno, a Siracusa doveva costare 2 mila euro, cioè non era possibile, come emerso in Commissione Bilancio, che lo stesso soggetto diversamente abile a Palermo riceveva contributi per 15 mila euro e a Siracusa per 1200 euro.
Mi pare di capire che invece si è ritornato all’ancient regime, cioè ai vecchi contestabilissimi metodi di distribuzione delle risorse, che penalizzavano, in maniera evidente e chiara, solo la nostra provincia.
Questa distribuzione, ha proseguito Vinciullo, questa ingiusta suddivisione di risorse, non è accettabile perché se la Regione contribuirà solo al 48% delle somme richieste, la provincia di Siracusa, non potendo integrare le somme necessarie, lascerà a casa i ragazzi e le ragazze diversamente abili, che non potranno frequentare le scuole in modo regolare, ma solo per una parte dell’anno, andando incontro all’evasione dell’obbligo scolastico.
E questo spiega, forse, il motivo per il quale l’assistenza ASACOM non è ancora partita solo in provincia di Siracusa.
Si ha l’impressione che si voglia, cioè, fare partire il servizio il più tardi possibile, lasciando a casa alunni diversamente abili, per coprire il 52% del costo che non è stato assegnato dalla Regione Siciliana alla provincia di Siracusa.
Ora, ha continuato Vinciullo, io capisco che ogni azione o provvedimento del Governo regionale diventa motivo di polemica e opposizione: dalla Rete sanitaria al 118, dalle risorse finanziarie alla formazione, adesso all’ASACOM, quindi sarebbe opportuno che si vigilasse con maggiore attenzione e si cercasse di tutelare e difendere la Nostra provincia dall’aggressione quotidiana che catanesi, palermitani, nisseni e ragusani… hanno intrapreso ai danni del nostro territorio.
Il DDG dell’8 ottobre, inoltre, volutamente non è chiaro in quanto viene indicata solo la somma che si intende utilizzare, ma non viene indicata quale è stata la somma fino ad oggi utilizzata, per verificare se le somme stanziate dal vecchio Parlamento, nel 2016, sono state interamente impegnate, oppure vi sono delle ulteriori riserve di cui non conosciamo le finalità.
L’impressione che si ha è quella, quindi, di un provvedimento destinato, volutamente, a non essere registrato dalla Ragioneria dell’Assessorato stesso.
Infine, ha concluso Vinciullo, e questa è l’assurdità del provvedimento, non viene tenuto in alcuna considerazione il fatto che la provincia di Siracusa ha il maggior numero di sezioni scolastiche fra i Liberi Consorzi di Comuni e quindi, presumibilmente, anche di alunni diversamente abili. In particolare: Siracusa ha 210 sezioni, Agrigento 211, Trapani 204, Ragusa 155, Caltanissetta 143, Enna 92.
Poi, è insopportabile il rapporto con Messina, che ha 281 sezioni scolastiche, di fronte alle 210 di Siracusa e il contributo è di 1.518.770,60 euro, quasi 5 volte quello di Siracusa!!
Pertanto, non possiamo non dire, ancora una volta, che la Nostra provincia viene quotidianamente mortificata da questo Governo regionale.


  Letta 4 volte
ARCHIVIO COMUNICATI
VINCIULLO: Postazioni 118 in provincia di Siracusa: spogghia a Cristu e vesti a Maria. Furto con destrezza per le postazioni di Cassibile-Fontane Bianche e Sortino: ed hanno pure il coraggio di lodare e ringraziare! del 13/Oct/2018
VINCIULLO: Formazione, avviso 18/2017 per la realizzazione di percorsi rivolti alle persone con disabilità: esclusa, ancora una volta, la provincia di Siracusa del 12/Oct/2018
VINCIULLO: Insufficienti e in ritardo le risorse previste per l’ASACOM. Ancora una volta, evidenti disparità di trattamento nei confronti della provincia di Siracusa. del 11/Oct/2018
VINCIULLO: L’Avv. Stefania Barone eletta Vice Coordinatrice Cittadina e Responsabile della Consulta Etico Religiosa del movimento “Siracusa Protagonista con Vinciullo”. del 08/Oct/2018
VINCIULLO: Oltre 1,5 milioni per la circonvallazione di Palazzolo, somme già inserite nel Patto per il Sud del 06/Oct/2018
VINCIULLO: Costruzione del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, si utilizzi manodopera siracusana, no all’invasione di lavoratori di altre province. Siamo al collasso! del 05/Oct/2018
VINCIULLO: Sul mercato ittico, l’Amministrazione Comunale sia seria e non diffonda notizie assolutamente false, altrimenti siamo costretti a intervenire. del 03/Oct/2018
VINCIULLO: Chiusi, da giorni, nel terzo millennio, gli uffici della Sovrintendenza di Siracusa, per la presenza di pulci. Da Palermo non arrivano i fondi per disinfestare. Una vergogna insopportabile. A rischio i fondi per le Pubbliche Amministrazioni e p del 02/Oct/2018
VINCIULLO: Grave e dolorosa, per la città di Siracusa, la perdita di Franco Greco del 01/Oct/2018
VINCIULLO: Chiuse le postazioni del 118 di Ortigia e di Fontane Bianche. Ma Regione e Comune, non provate vergogna? del 01/Oct/2018

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 Successive >

ARTICOLO DEL GIORNO
La Sicilia
11 Luglio 2012
Alta tensione
via i tralicci



Visita La Rassegna Stampa
 
 




Clicca sulle miniature per ingrandire le immagini

 
VINCENZO VINCIULLO L'IMPEGNO POLITICO ATTIVITA' PARLAMENTARE
RASSEGNA STAMPA LA POLITICA NEI FATTI LASCIA UN COMMENTO
Copyright ©
vincenzovinciullo.com
HOME     CONTATTI